Camomilla storia mitologia proprietà
Erbe, Spezie e Infusi

Camomilla: Storia, mitologia e proprietà

Con l’articolo di oggi, vogliamo approfondire una preziosa pianta medicinale, non solo tisane, ma una vasta gamma di informazioni tra storia, mitologia e proprietà, la Camomilla.

Osserva le parole in oro e le frasi evidenziate, cliccando su di loro, sarai direttamente indirizzato presso il sito d’acquisto.

Abbiamo selezionato per te i migliori prodotti a base di Camomilla.

Della Camomilla, abbiamo già citato gli effetti blandamente sedativi nel precedente articolo sul quale verrai indirizzato cliccando sul titolo: I 10 oli essenziali perfetti per ridurre l’ansia.

La frenesia della quotidianità ha rubato spazio alla conoscenza, quella che deriva da semplici intuizioni e curiosità.

Quando acquistiamo al supermercato, una tisana a base di un’erba o pianta aromatica, non stiamo banalmente portando a casa solo una pianta o erba aromatica. Portiamo con noi il detentore di un bagaglio infinito di storia, mitologia e proprietà.

Quando mangiamo o beviamo un prodotto a base di queste millenarie piante o fiori che siano, è come se introducessimo nel nostro corpo un patrimonio occulto di sapienza, di arte, di benessere culturale.

Un insieme di codici antichi, un concentrato di studi, usi, benefici, che rischiano di andare perduti.

Creare consapevolezza quindi, è il nostro intento attraverso i questi articoli.

 

FAMIGLIA, SVILUPPO E PARTI UTILIZZATE

La Camomilla, è una pianta medicinale della famiglia delle “Asteraceae”.

I suoi nomi scientifici variano tra “Matricaria Chamomilla”, “Matricaria recutita”, oppure “Chamaemelum nobile”.

Si tratta di una pianta annuale ramificata che può crescere fino a 80 cm di altezza se coltivata. I suoi fiori ricordano quelli della Margherita.

L’aroma dei suoi fiori appena colti, ricorda l’olezzo delle mele mature sugli alberi, da qui il suo nome comune in Spagnolo: “Manzanilla”, letteralmente “piccola mela”.

Le sue origini risalgono all’Europa dell’est, Nord Africa ed Asia occidentale, ma oggi è una pianta molto comune in Nord America. ­Se vi piace passeggiare in montagna, la troverete facilmente lungo i sentieri alpini.

Vi sono due tipi di Camomilla che l’attuale medicina erboristica utilizza, quella tedesca o ungherese (Matricaria) , oppure quella romana o inglese (Chamaemelum).

La più utilizzata a scopo terapeutico, è senz’altro la Camomilla tedesca, la quale si ottiene dai semi sparsi su terreni secchi e ben esposti al sole.

La medicina erboristica raccomanda la raccolta delle corolle dei fiori in piena Estate, esattamente durante il periodo della fioritura.

Le corolle successivamente, potranno essere utilizzate fresche oppure essiccate.

 

STORIA, MITOLOGIA e PROPRIETÀ DELLA CAMOMILLA NEI SECOLI

La scienza, nel corso della storia, ha mutato fisionomia. Prima, molti elementi, fra cui appunto, piante ed erbe aromatiche, rappresentavano anche un insieme di simboli colmi di significati.

Questa pianta dall’aroma dolce, era ritenuta dagli anglosassoni come una tra le piante sacre di Odino, Dio della guerra.

camomilla storia mitologia proprietà
Odino

Odino è un Dio discendente dalla mitologia germano-scandinava, il quale per ottenere i suoi poteri magici, ha dovuto cedere un occhio.

Questo essere mitologico, per certi versi, ci ricorda il Faust di Goethe, il quale vende l’anima al diavolo per accedere ai fenomeni della Natura.

Odino redige le leggi dell’universo e delibera sulla sorte degli uomini con la velocità di un fulmine.

Odino, è anche il proprietario di due corvi, i quali incarnano i concetti di “pensiero” e “memoria”.

Memoria non a caso… I corvi, per molte culture infatti, rappresentano lo psicopompo per eccellenza, simile al Caronte dantesco, mezzo di trasporto delle anime da un regno all’altro.

Questo fattore, si collega coerentemente con la millenaria tradizione egizia di offrire mazzi di Camomilla ai defunti.

È dunque chiaro che il grazioso fiorellino estivo contenga il germe di una trasformazione, di un messaggio insito nella sua essenza, destinato ad essere tramandato, trapassato.

La Camomilla, viene associata al 6° Chakra, quindi all’acquisizione di poteri soprannaturali, ad uno sguardo spirituale.

Questo Chakra, detto anche “Terzo occhio”, è simbolo dell’unione tra maschile e femminile che genera vita, per molte tradizioni, conseguente alla morte.

Inoltre, il colore associato a questo centro energetico situato al centro delle sopracciglia, è l’Indaco, un colore tendente al blu, guarda caso il colore dell’olio essenziale di Camomilla.

Un concentrato di culture millenarie, suggestive tradizioni, distanti in origine, gemelle per principio.

Una pianta sviluppatasi in storia, mitologia e proprietà che si aggiudica un posto d’onore tra i nostri articoli.

 

PROPRIETÀ E CARATTERISTICHE

La Camomilla produce effetti antinfiammatori, antibatterici, antifungini, antisettici ed antispasmodici.

La pianta, contiene molte sostanze come i Flavonoidi, importanti antiossidanti contro diverse patologie, fra cui il cancro.

La combinazione dei suoi principi attivi, come i Flavonoidi e le Cumarine, rendono questi fiori degli ottimi miorilassanti.

Piacevoli sensazioni, dunque, di benessere a livello intestinale, digestivo, mestruale, ma anche blandamente sedativo in caso di ansia e stress.

Ora una piccola pausa… dai, sposta il cursore o il dito sulla destra e metti mi piace alla nostra pagina. Condividi anche i nostri articoli, un piccolo gesto per te, molto importante per noi!
Riprendiamo, un respiro profondo, e……

L’ olio essenziale di Matricaria, contiene oltre 120 sostanze, fra cui “Alfa-bisabololo” e “Camazulene”, presenti in molti preparati in commercio per uso dermatologico.

Diverse ricerche scientifiche, hanno dimostrato che il flavonoide “apigenina”, inibisce lo sviluppo dell’Helicobacter pylori, responsabile di ulcere peptiche.

Altri approfondimenti scientifici, hanno dimostrato come la Camomilla acceleri la guarigione di ferite, riduca le infiammazioni e stimoli la ricostituzione dei tessuti danneggiati.

L’infuso di questi fiori, molto frequente tra i rimedi della nonna per gli effetti rilassanti e distensivi, in verità, non ha un’ampia valenza terapeutica.

Per un effetto terapeutico più accentuato, difatti, è consigliato l’utilizzo dell’olio essenziale, il quale si disperde se a contatto con acqua bollente per un tempo prolungato, come accade appunto con gli infusi.

Come sempre, qui trovate i link agli studi in ambito medico. La Camomilla Tedesca è infatti studiata come ansiolitico, ma anche come protettiva per alcuni tipi di cancro. La Camomilla Romana, invece, è particolarmente apprezzata come antiossidante ed antibatterico

 

CAMOMILLA E FITOTERAPIA

Da sempre, anche la Fitoterapia ha gettato lo sguardo sulle incredibili proprietà della Camomilla.

Utilizzata da Galien per indolenzimenti e dolori, citata come antipiretico da Morton.

E ancora, come emmenagogo da Brown e Gibbs, i quali hanno studiato come regolare il flusso mestruale attraverso la sua tintura madre.

Il termine Matricaria, deriva infatti da “matrix”, utero in latino.

La Fitoterapia, consiglia l’infuso di questi fiori, prevalentemente per un utilizzo esterno, sulla pelle, per lavare gli occhi in caso di congiuntivite o infiammazioni oculari. Ricordatevi sempre che, come per tutte le sostanze, può dare reazioni allergiche, quindi verificate prima!

Mentre per l’uso interno, è raccomandata la polvere di fiori di Camomilla da assumere lontana dai pasti.

Quest’ultimo concetto, verrà approfondito in fondo all’articolo con un pratico consiglio!

 

GLI USI OGGI

Nell’800, la Camomilla veniva prescritta dai medici della scuola “American Eclectic” . Storia, mitologia e proprietà della Camomilla vivono ancora oggi anche negli usi.

Proprio così, un rimedio per coliche, mali di stomaco, indigestione, flatulenza, intestino irritato, tensione nervosa, insonnia, eczema, irritazioni cutanee…

Oggi, è largamente impiegata anche per le irritazioni delle membrane conseguenti a Chemio e Radio terapia. A seconda della zona da trattare, l’impiego di questi fiori sarà diverso.

Personalmente, ti consigliamo di utilizzare l’infuso di Camomilla per un bagno rilassante.

Per preparare l’infuso da versare nella vasca da bagno:

ti consigliamo di utilizzare 3 cucchiai di fiori di Camomilla in 300g di acqua bollente.

Lascia in infusione per circa un’ora. Al termine, pressa bene i fiori e versa nella vasca.

Utilizza l’infuso per gargarismi in caso di mal di gola, gengivite, afte o altre irritazioni.

Ti consigliamo invece di versare dieci gocce di olio essenziale di Camomilla nel diffusore di essenze per aiutarti a calmare stati emotivi d’irrequietezza.

 

IL NOSTRO CONSIGLIO PRATICO

Per disturbi correlati ad infiammazioni, irritazioni intestinali, flatulenza, bruciori di stomaco, spasmi gastrointestinali, gonfiori…

La Fitoterapia, consiglia l’assunzione di fiori di Camomilla triturati con lo zucchero.

Nel nostro caso, abbiamo pensato ad una formula più comoda e divertente da preparare facilmente in casa.

Prendi un blister di medicinali che ormai hai consumato, rimuovi i piccoli lembi in alluminio e lavalo bene sotto l’acqua fredda.

Prendi dei fiori di Camomilla e con l’aiuto di un macinino, o meglio mortaio, trasformali in polvere sottile.

A questo punto, mischia 500ml di acqua con due cucchiai di polvere di Camomilla.

Aggiungi dai 2 ai 5g di Agar Agar, un’alga gelificante di origine vegetale e porta ad ebollizione.

Assicurati che l’Agar Agar si dissolva bene e non diventi un grumo.

Lascia che il tutto si raffreddi continuando a mescolare ed evita quindi che gelifichi prima del dovuto.

Quando il liquido si sarà stemperato, aggiungi un cucchiaio di miele ed un cucchiaio di succo di limone.

In alternativa al miele, se preferisci, puoi utilizzare un cucchiaio di sciroppo di Sambuco.

Ora versa il composto nel blister e lascia gelificare.

Otterrai delle piccole caramelline che potrai gustare fino a 5 volte al giorno.

I bambini ne andranno matti e tu farai finalmente sonni tranquilli!

 

Una visione che sgorga da approfondimenti e corsi nell’ambito del benessere, della trasformazione, della crescita individuale e collettiva. Discipline Olistiche, Psicologia, Psicosomatica, Yoga, Letture e molto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *