Argan albero della vita
Cosmesi Naturale

Argan: L’albero della vita

È tempo di fare chiarezza sull’Argan, l’albero che più rappresenta il concetto della vita in tutte le sue sfumature.

Argan… Albero della vita… Un nome sentito almeno un migliaio di volte, presente in svariati cosmetici e non solo.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Andiamo a scoprirlo assieme, allacciate le cinture… si parte!

ARGANIA SPINOSA – L’ALBERO DELLA VITA

Per cominciare, occorre fare chiarezza tra Argan, prodotto lavorato e finito, impiegato in numerosi cosmetici ed “Argania spinosa”.

Quest’ultima, è la pianta da cui si ricava il famoso olio per la realizzazione di cosmetici, oli vegetali a scopo alimentare e quant’altro.

Oggi giorno, con il termine Argan, ci si riferisce comunemente alla pianta, perciò non stupirti se noterai che utilizzeremo entrambi i nomi per citarlo.

L’Argania spinosa, prende questo nome per via dei suoi rami spinosi.

Quest’albero “sempreverde”, alto fino a 10m, può raggiungere anche una vita di 150 anni e più.

Attualmente, il sud-ovest del Marocco, rimane la terra che detiene il primato assoluto nella lavorazione di questa pianta.

L’Argan, presenta chiome ampie, tronco nodoso e di una lunghezza non certo esagerata.

Dal tronco di questa pianta, si ricava del legname per il riscaldamento delle abitazioni, ed è anche, ampiamente, il legno prediletto dai beduini per scaldarsi nelle gelide notti desertiche.

I fiori di questo longevo sempreverde, si presentano in una veste giallo-verdastra tra Maggio e Giugno.

I suoi frutti, invece, sono drupe di una lunghezza di circa 35mm.

La drupa, contiene una “noce” molto consistente, la quale nell’interno, ospita tre semi, comunemente conosciuti come “mandorle di Argan”.

Normalmente, un albero di Argan, produce all’incirca tra i 7 e gli 8 kg di semi all’anno.

 

CURIOSITA’

Innanzitutto, vi è certamente da dire, che nel Marocco sud-occidentale, si può ritrovare un’immensa foresta di Argania spinosa.

Bene, “l’Arganeraie”, questo il nome di questa foresta, diviene patrimonio dell’UNESCO.

Le radici di questo albero, sono in grado di penetrare in profondità nel terreno, a tal punto da rallentare in maniera significativa la sua desertificazione.

 

 

SIMBOLOGIA DELL’ARGAN – ALBERO DELLA VITA

Nei periodi di estrema siccità, la pianta, mette in atto una serie di meccanismi innati di sopravvivenza.argan albero della vita

Questi meccanismi, consistono nel lasciar cadere le proprie foglie al suolo, con l’obiettivo di minimizzare la sua struttura.

Una struttura minimizzata, consente all’albero di farsi bastare la quantità di acqua reperita dal terreno e quindi di sopravvivere.

L’Argan, nel totale silenzio delle sue dinamiche, ci ricorda come sia importante lasciar andare tutto ciò che prosciuga le nostre risorse vitali.

Solo lasciando “morire” alcune parti di sé, accettandolo come un naturale processo di cambiamento, si potrà rinascere e prosperare.

Potremo dunque tornare a fiorire nella misura in cui saremo disposti a sciogliere le catene di ciò che ci vincola alla morte eterna, senza possibilità alcuna di rinascere.

Non sembra strano, dunque, che all’Argan sia stato attribuito l’appellativo di: “Albero della vita”.

Infatti, oltre a rallentare l’inaridimento del terreno, l’Argan, rappresenta una vitale fonte di nutrimento per cammelli, i quali si cibano delle sue foglie.

L’Argan, da subito dunque, è stato catalogato come l’albero capace di preservare non solo la sua vita, ma quella di tutti coloro che lo circondano.

L’albero della vita, è stato utilizzato come simbolo dal noto artista austriaco, “Gustav Klimt”, da cui prende nome uno dei suoi più celebri capolavori.

Tra le varie valenze simboliche dell’opera, vi è la volontà di crogiolare la morte con la conseguente rinascita nei vari cicli delle stagioni.

Se prendiamo in esempio una placenta infatti, senza troppi sforzi, ci renderemmo conto della straordinaria somiglianza con l’albero della vita.

Simboli e significati tanto opposti, quanto utili l’uno all’altro per una corretta evoluzione di un ciclo naturale che prescinda da ogni logica razionale.

 

LAVORAZIONE

Per ottenere circa un litro di “olio di Argan”, occorrono, pressappoco, i semi di una decina di piante.

Inizialmente viene rimossa la polpa del frutto, si prosegue poi con la rimozione della noce contenuta nel suo interno.

Una volta estratta la polpa dal frutto e la noce, si procede con la spremitura dei semi.

Fino a poco tempo addietro, tali operazioni venivano interamente realizzate a mano da imprenditrici, gruppi di donne per cui l’Argan ha rappresentato, e rappresenta tutt’ora, una fondamentale fonte di reddito.

Ancora una volta, Argan come albero della vita!

Oggi invece, si esegue la lavorazione prevalentemente grazie all’ausilio di strumenti meccanici.

La lavorazione complessiva, ha una durata di circa 18 ore e la complessità dell’estrazione dell’olio, sono fattori che, tra gli altri, contribuiscono all’elevato prezzo di mercato.

Stiamo parlando di circa 50 euro a litro, nettamente superiore all’olio extravergine d’oliva!

Va ribadito, che l’olio Argan finalizzato alla produzione di cosmetici di ogni genere, ha un processo di lavorazione che lo rende completamente diverso da quello destinato a scopo alimentare.

Quindi, per essere del tutto sicuri, ci teniamo a ribadirti di non utilizzare l’olio di Argan comprato in profumeria per condire le tue insalate!

 

SCOPO ALIMENTARE – PROPRIETA’

L’olio di Argan destinato a scopo alimentare, è spesso consigliato in tutti i regimi dietetici.

Questo, si ricava dalle sue mandorle.

Quest’olio pregiatissimo, è ricco in Omega3, Omega 6 ed Omega 9.

Circa il 98% di quest’olio, è composto da acidi grassi, di cui un buon 80% trattasi di insaturi di cui un 38% è costituito dai polinsaturi.

Di questi, il restante 43% è costituito da acidi grassi monoinsaturi.

Il rimanente 18%, circa, è coperto da acidi grassi saturi.

Le sue qualità per un uso interno, quindi a scopo alimentare, è consigliato per combattere disturbi quali ipercolesterolemia, ipertensione, diabete mellito e disturbi cardiovascolari.

Inoltre, questo vero e proprio alleato per la salute, è dotato di un notevole potere antiossidante, il che, contrasta l’insorgenza di svariate forme tumorali, secondo le conferme di alcuni studi.

In Marocco, è apprezzatissima “l’Amdou”, una pasta spalmabile che si ottiene dalla miscela di mandorle tritate fini, miele ed olio di Argan.

Un’ottima base da aggiungere all’impasto delle tue torte, Plum-cake ai datteri, o più semplicemente, da spalmare su una bella fetta di pane       integrale, realizzato con lievito madre.

Clicca sul link e dai un’occhiata ai consigli per un perfetto pane casalingo integrale, sano, fragrante, con lievito madre… super leggero e digeribile!

Quando parliamo di olio di Argan a scopo alimentare, va ricordato che si tratta di un tipo di grasso da condimento.

Essendo quindi ricco in calorie, non si consigliano più di 40g al dì per un soggetto adulto dallo stile di vita attivo.

Bene, una piccola pausa. Se fino a qui hai gradito le informazioni che abbiamo raccolto per te, ti chiediamo amorevolmente di lasciare un “Like” e di condividere sulla tua pagina.

Non costa nulla, si tratta di due semplici movimenti con le dita che per noi hanno un valore inestimabile!

 

OLIO ARGAN IN COSMESI – PROPRIETA’

Da sempre, nelle popolazioni del Nordafrica, specialmente in Marocco, la lavorazione dell’Argania spinosa, rappresenta un punto di riferimento per la gastronomia, la cosmesi e le terapie naturali.

L’olio che se ne ricava, è considerato miracoloso per la pelle, proprio a causa del suo alto contenuto di acidi grassi insaturi che compiono un’azione riparatrice e rigenerante.

L’olio di Argan, è ricco di vitamina E, oltre ai suoi composti fenolici.

Le sue azioni antiossidanti, contrastano l’invecchiamento e la perdita di elasticità della cute.

argan albero della vita

 

Altre proprietà di quest’olio prezioso, sono quelle antifungine, antivirali ed antiinfiammatorie.

Migliora inoltre la microcircolazione, protegge dai danni causati dai raggi UV grazie alle proprietà foto-protettive.

L’olio di Argan, è in particolar modo, consigliato a soggetti che presentano problematiche quali pelle secca e disidratata, ma rimane comunque utilissimo per prevenire tali disturbi.

È impiegato, anche per oli ed unguenti da applicare sul cuoio capelluto, oltre che per il trattamento di unghie danneggiate, pelle acneica ed arrossamenti cutanei, eczemi, ecc.

Tutto ciò, rende l’olio di Argan tra i più gettonati anche tra gli uomini, in quanto risulta utilissimo come dopobarba.

Per chi invece, fosse affetto da psoriasi, l’olio in questione aiuta a contrastare lo squamarsi della pelle, oltre che ad attenuare l’insopportabile prurito.

Quest’olio, si può applicare nella sua purezza, oppure miscelato ad altri aromi quali oli essenziali.

Un olio essenziale con il quale si sposa in una perfetta simbiosi, è quello di rosa damascena per prevenire o trattare le rughe.

Talvolta, l’olio di Argan, viene associato ad altri tipi di oli vegetali che risultino più assorbibili dalla cute, como quello di cocco.

Ancora dubbi sul perché l’Argan sia stato definito l’albero della vita?

 

I NOSTRI CONSIGLI

Innanzitutto, ti consigliamo di non guardare all’olio di Argan come ad un sostituto assoluto di qualunque prescrizione del tuo dermato

logo.

Al termine di questo articolo, due ricette per impiegare l’olio Argan in cosmesi che potrai facilmente realizzare a casa tua!

 

Ti consigliamo piuttosto di servirti dei frutti della Natura con lo scopo di integrare e rinforzare altri generi di terapie in un insieme di conoscenze che rinforzino l’azione terapeutica.

Qui di seguito, vogliamo lasciarti due ricette per fabbricare in casa tua, dei prodotti semplicissimi da applicare sulla pelle e sul cuoio capelluto.

Riportiamo, inoltre, i link d’acquisto dei migliori prodotti da noi selezionati per te, ti basterà fare click su di loro per valutarli e deci

dere poi di acquistarli.

SIERO ANTIRUGHE DI OLIO ARGAN PER PELLI MATURE

olio di argan

 

10 gocce di olio essenziale di rosa, meglio se rosa damascena50ml di olio Argan puro

PREPARAZIONE

Amalgama bene i due elementi ed applica sul contorno occhi (facendo attenzione a non irritarli), viso e decolleté.

 

MASCHERA NUTRIENTE/ANTICADUTA PER CAPELLI ALL’OLIO ARGAN

5 cucchiai di polvere di rosmarino o salvia (oppure di semi di salvia pestati al mortaio)argan albero della vita

2 cucchiai di olio Argan puro

5 gocce di olio essenziale di Neroli oppure arancio amaro

PREPARAZIONE

Amalgama molto bene tutti gli ingredienti iniziando dalla polvere.

Applica la maschera su cuoio capelluto e capelli umidi, massaggia per una decina di minuti con i polpastrelli delle mani.

Sciacqua con abbondante acqua tiepida.

 

I PRODOTTI CHE TI CONSIGLIAMO DI ACQUISTARE PER UN USO QUOTIDIANO:

1 l. OLIO PER CURA CORPO E CAPELLI ANTI-AGE

IDRATANTE PELLE E OPOBARBA ALL’ARGAN

OLIO DONNA PER VISO, COLLO E DECOLLETÈ ALL’ARGAN

SAPONE MAROCCHINO ESFOLIANTE CORPO+GUANTO

SHAMPOO DI ARGAN BIOLOGICO PER CAPELLI DANNEGGIATI 

 

 

 

Una visione che sgorga da approfondimenti e corsi nell’ambito del benessere, della trasformazione, della crescita individuale e collettiva. Discipline Olistiche, Psicologia, Psicosomatica, Yoga, Letture e molto altro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *